Il Memorial Luca Sganzini consiste in un premio a cadenza annuale assegnato ad un personaggio distintosi nell'ambito dell'attività in montagna, della divulgazione e dell'arricchimento della cultura alpina e dell'impegno a favore della socialità nel contesto montano generale e ticinese in particolare.
Il premio intende ricordare il forte alpinista ticinese prematuramente scomparso nel 1979, dopo aver contribuito in maniera decisiva a diffondere la pratica e la consapevolezza dell'arrampicata moderna in Ticino.


I riconoscimenti assegnati

2018 Team "giovani scoiattoli"
Con grande forza di iniziativa ha dato luogo a questa nuova emanazione che darà nuova linfa all'arrampicata ticinese
2017 Luca Bettosini
Con grande coraggio, impegno, serietà e modestia ha saputo portare la conoscenza del nostro mondo alpino in tutte le sue sfacettature nella casa di tanti ticinesi
2016 Roberto Delorenzi Campione di corsa in montagna
2015 Teresio Valsesia Con i suoi scritti, il suo sapere e il suo camminare ci ha fatto conoscere le nostre montagne e la storia delle loro genti
2014 Geo Weit Ha operato da protagonista in tutti i campi del nostro alpinismo
2013 Silvio Scalisi Ha incarnato i valori più puri nella sua quotidianità legata alla montagna di tutti
2012 Giorgio Matasci Figlio dei nostri monti, ha saputo promuovere con costante dinamismo l'alpinismo nelle valli ticinesi
2011 Mario Casella Per l'impegno alpinistico negli audiovisivi
2010 Lorenzo Petazzi Ha saputo propagare l'ideale alpinistico nei suoi molteplici aspetti con encomiabile costanza
2009 Luciano Schacher Per aver saputo conservare l'ideale e l'etica delle grandi guide del passato
2008 Silvia Metzeltin Per l'impegno in campo alpinistico e geologico
2007 Liana Gianinazzi Per l'impegno e la costanza in campo alpinistico
2006 Ely Riva Per la fotografia alpina
2005 Rino e Fabio Bernasconi Per l'impegno in montagna con i diversamente abili
2004 Gruppo Scoiattoli dei Denti della Vecchia Per l'impegno nella diffusione dell'arrampicata in Ticino
2003 Romolo Nottaris Per aver portato l'alpinismo ticinese in Himalaya
2002 CAS Ticinesi Per l'impegno nella diffusione dell'alpinismo
2001 Giuliano Nessi Per l'impegno con i giovani
2000 Fulvio Mariani e Gianluigi Quarti Per la cinematografia e i documentari alpini
1999 Bruno Bernasconi Guida alpina ticinese dell'alpinismo moderno
1998 Giuseppe Brenna Per la stesura puntigliosa delle guide delle Alpi Lepontine
1997 Aldo Maffioletti Per aver organizzato il soccorso alpino in Ticino